“Capracotta, Aquilonia ritrovata” di Lorena Bianchi

Un viaggio dalla preistoria all’epoca romana per scoprire i misteri di una terra sorprendente: il Sannio e, in particolare, il territorio di Capracotta. Nel saggio “Capracotta, Aquilonia ritrovata”, edito dalla Orizzonte Editrice di Milano, Lorena Bianchi ci accompagna in un affascinante e incredibile itinerario nella storia più antica dell’Italia tra piramidi gigantesche, popolazioni misteriose, leggende, megaliti e gallerie, svelandoci il legame mistico che legava nel passato l’Uomo con le forze della Natura e del Cosmo. L’autrice, infatti, scrittrice, sceneggiatrice e giornalista di origini milanesi, è una grande esperta di storia, astronomia, scienze biologiche, antropologia e archeologia e si è dedicata sin dall’adolescenza alla ricerca, in ogni angolo della nostra Penisola, di persistenze megalitiche e all’esplorazione di castelli diroccati e rovine di ogni genere. Questa lunga e intrigante passeggiata nel tempo, raccontata nel volume dedicato alla cittadina altomolisana, termina proprio nel territorio di Capracotta con una conclusione sorprendente: Aquilonia, l’introvabile capitale politico- religiosa dei Sanniti, distrutta dai Romani nel 293 a.C., sarebbe sorta sul Monte Cavallerizzo. Un libro da leggere tutto d’un fiato.