Ritratto della famiglia Mendozzi (1920)

E’ proprio un miracolo l’aver ricevuto questi ricordi così fragili e pieni di emozioni dopo anni di guerra e di separazione. Le immagini antiche sono venute alla luce e poi le persone sono state identificate grazie ai miei cugini capracottesi, Felice Santilli e sua madre Rina Mendozzi, che vivono a Roma. Nessuno di noi della famiglia in America credeva che sarebbe mai stato possibile osservare questi cari parenti ritratti all’inizio degli Anni Venti del secolo scorso a Capracotta. Spero che le foto possano contribuire al ricordo del passato.

Da sinistra a destra in piedi, forse, si riconoscono Antonietta del Castello, Assunta Mendozzi, Maria Loreta Di Tanna (mia nonna, detta “zia Rita”), Donato Carnevale e sua moglie Francesca Mendozzi (detta “zia Cecca”), i quali ultimi due hanno cresciuto Giuseppina Mendozzi (mia zia, ora ospite della Residenza di Capracotta), poiché non avevano figli; a sinistra, seduta, Carmela Monaco Mendozzi, madre dei miei nonni, in piedi la piccola Carmela Mendozzi (mia zia emigrata negli USA con la madre Maria Loreta), il mio bisnonno Giuseppe Mendozzi (il marito di Carmela Monaco) e, infine, un’altra bimba, forse, una certa Concetta, anche lei cresciuta da zio Donato e zia Cecca.

Ben Lariccia