Da Carovilli a Capracotta: in giro per l’Alto Molise tra le strade di Roma

Via Capracotta a Roma

Ci sono due modi per spostarsi da Carovilli a Capracotta. Il primo, quello più conosciuto, è attraverso la strada statale 86 che, partendo dalla cittadina del Tartufo, raggiunge la località Staffoli. Da qui, si imbocca la provinciale che si inerpica sui monti dell’Alto Molise fino ad arrivare a Capracotta: ventidue chilometri e mezzo di distanza, che si percorrono piacevolmente in circa mezzora tra boschi rigogliosi e panorami mozzafiato. Poi, ce n’è un altro, caratterizzato,  invece, da traffico, palazzi e rotonde. Nove chilometri scarsi di distanza, che si attraversano in teoria in circa un quarto d’ora. Stavolta, però, siamo tra le strade della immensa periferia di Roma. Capracotta e Carovilli sono, infatti, due vie della Capitale intitolate ai due Comuni altomolisani. Si trovano lungo l’autostrada A24, la cosiddetta “Strada dei Parchi”, che collega Roma e Teramo passando per L’Aquila.

Capracotta e Carovilli non sono gli unici due Comuni dell’Alto Molise presenti nella toponomastica romana. Ce ne sono tanti altri, collocati quasi interamente intorno all’arteria autostradale Roma- Teramo, nei quartieri “Casalone” e “Case Rosse”, e a ridosso del Grande Raccordo Anulare. Via Capracotta, in particolare, si trova al Casalone vicino a cinque strade “molisane” (via Campodipietra, via Colletorto, via Monacilioni, via Petacciato e via Pietracupa) e quattro abruzzesi (via Ancarano, via Castellalto, via Rosciano e via Serramonacesca). Ecco, inverce, le vie di Roma intitolate a Comuni altomolisani: via Agnone del Sannio, via Capracotta, via Carovilli, via Castel del Giudice, via Castelverrino, via Pescopennataro, via Pietrabbondante, via Poggio Sannita e via Vastogirardi.

Poi, più al centro, c’è anche via Molise famosa per ospitare la sede del Ministero dello Sviluppo Economico al civico 2.

Francesco Di Rienzo