Ciǝ vò la zéngara p’adduvǝnià la vǝntura

Papanónnǝ e zǝ Ustinǝ dǝ Pacigliǝ (Nonno Domenico e Agostino Di Lullo) abitavano con le loro famiglie in due case contigue alla Fonte Giù. Amici e per giunta compari, erano buoni vicini di casa e quando le due famiglie andavano a produrre i carboni insieme sceglievano, se era possibile, particelle di bosco confinanti. Spesso il […]

In America… sognando Capracotta

Vincenzo Di Rienzo, davanti al suo negozio di alimentari nel 1927. Uno dei primi capracottesi ad aprire un’attività negli Usa. Gran parte dei primi immigrati negli Stati Uniti provenienti da Capracotta arrivarono nella zona a cavallo del fiume Delaware tra il New Jersey e Filadelfia (Pennsylvania). Alcuni si stabilirono a Trenton, la capitale del New […]

Michelangelo – Giuseppe

Giuseppe “Michelangelo” Di Rienzo nell’anno 1937 Quando nacque mio padre, il parto avveniva in casa. La levatrice condotta seguiva l’evolversi della gravidanza andando a visitare la puerpera a casa sua e veniva chiamata appena prima dell’evento. Era consuetudine che parenti, comari e donne del vicinato coordinate dalla levatrice accorressero per dare un prezioso aiuto. Poi […]

Il mese di maggio: tanti anni fa a Capracotta

Fino a pochi anni or sono stentavo a credere che, invecchiando, avrei finito per vivere solo di ricordi, ma ho sempre condiviso il parere di tanti studiosi, anche illustri psicogeriatri, che si battono affinché gli anziani mantengano, il più a lungo possibile, autonomia motoria, vivacità e spirito di iniziativa: con risultati certamente apprezzabili, sia sul […]

“CapracottaForAll”, la villa comunale accessibile per tutti

“CapracottaForAll”, la villa accessibile per tutti. Non tutti possono fare tutto, ma ci deve essere qualcosa per tutti. Cominciamo da questo principio. Le attrezzature installate nella nostra villa comunale sono un primo passo verso un parco giochi inclusivo, in cui tutti i bambini, con le proprie specifiche esigenze in campo motorio o sensoriale, sono in grado […]

Oh cuannellone miè, oh cuannellone miè

Si può avere idea circa la morte a Capracotta interpretando il significato dei proverbi che su quell’argomento sono stati coniati nel corso del tempo. L’ineluttabilità, la fine obbligata della vita, l’abbandono di ogni ricchezza, il passaggio all’aldilà, ove si è sempre detto che si vive la miglior vita, la speranza quasi certezza di rivedersi un […]

Siamo nati in un paese…

Riceviamo e pubblichiamo il discorso tenuto da Vincenzo Potena in occasione della riunione dei compaesani della classe d’età del 1927 svoltasi il 5 settembre del 1987 a Capracotta Non ero certo di partecipare a questa riunione. Non solo motivi di lavoro impedivano- in un primo momento- la mia presenza ma anche un diffuso scetticismo ed […]

Capracotta sempre in cima ai miei pensieri

Che Capracotta esistesse già in epoca normanna si ricava dal Catalogo dei Baroni normanni perché Gualterius Bodanus teneva il feudo di “Crapram Coctam” per conto di Guillelmo di Agnone, fornendo perciò due militi e due servienti all’esercito. Il nome del paese ha sempre creato curiosità e nessuno è disposto a scostarsi dalla tradizione popolare che […]

«Un doveroso omaggio per celebrare degnamente un figlio di Capracotta»

L’inaugurazione della piazzetta al maresciallo dei Carabinieri Osman Carugno Un’emozione grande quella che abbiamo provato oggi a Capracotta con la commemorazione di Osman Carugno, capracottese e unico molisano “Giusto tra le Nazioni”. Un doveroso omaggio per celebrare degnamente un figlio di Capracotta che si è distinto per un’azione di grande eroismo, salvando dalla persecuzione nazista […]

Il Maresciallo Osman Carugno (1903 – 1975) Giusto fra le Nazioni

Il Maresciallo Osman Carugno, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Bellaria dal 1938 al 1944, fu il principale protagonista, assieme a Ezio Giorgetti, albergatore di Bellaria, del salvataggio di un gruppo di 38 ebrei provenienti dalla Jugoslavia, fuggiti dal campo di concentramento di Asolo, in provincia di Treviso. Per questo gesto di coraggio spontaneo e […]