Capracotta: i perché di un record

Lo “Stau” è una parola tedesca che significa “coda”, “ristagno” e indica un vento di risalita che si presenta quando una corrente d’aria, nel superare una catena montuosa, perde parte della propria umidità che si accumula sulle località poste in prossimità delle catene montuose. Tale umidità, nei mesi invernali o nei cambi di stagione, si accumula e condensa determinando copiose nevicate […]

1421 m/slm: Capracotta, il tetto di Altosannio

Capracotta segna lo spartiacque tra Molise e Abruzzo. Da un lato i monti severi e imponenti dell’ Aquilano e del Chetino, dall’altra le dolci colline del Molise. All’interno di questo maestoso anfiteatro si adagiano paesi e contrade che di notte mandano luci e sembrano riflettere mille bagliori. Se si guarda a nord, nella valle scorre, […]

“Fugne de carne”: un fungo raro nei prati di Capracotta

Ho avuto modo di conoscere il prof. Domenico Di Nucci nel 2005; abbiamo frequentato insieme il corso per  conseguire il diploma di micologo ed entrambi siamo inseriti  nell’albo nazionale dei micologi. Pur essendo campano, le mie radici molisane (nonno di Roccamandolfi), mi fanno sentire un forte legame con questa  terra, tanto da aver voluto che […]

Capracotta e i suoi monti

Dalla finestra della camera in cui dormo si può ammirare un panorama ineguagliabile: da un lato monte Capraro, dall’altro monte Campo, due giganti che si fronteggiano quasi a protezione del paese. Il primo è boscoso, scuro spesso imbronciato da nebbie e nuvoloni; l’altro, a forma triangolare, svetta verso l’alto con le sue rocce nude che […]

Piante capracottesi: il Galanthus nivalis ovvero il Bucaneve

È una piantina che appartiene alla famiglia delle Amaryllidaceae. Il nome Galanthus deriva dal greco galà (latte) e ànthos (fiore)  cioè fiore bianco mentre nivalis richiama la neve: il nome comune, caratterizza le abitudini di questo bellissimo fiore perché spesso spunta da una coltre di neve. È uno dei fiori che anticipa la primavera ed è […]

Piante capracottesi: la Belladonna ovvero la ciliegia della pazzia

L’ Atropa belladonna, pianta erbacea,comunemente detta Belladonna appartiene alla famiglia delle  Solanacee. Alla stessa famiglia appartengono un centinaio di generi e oltre 2000 specie tra cui le più note sono  la patata, la melanzana, il pomodoro, il peperone, il peperoncino e il tabacco. Atropa, nome del genere, deriva dalla mitologia greca. La Parca Atropa era colei che […]

Curiosità botaniche: che noia essere tutti uguali

Ho rinvenuto da poco e fotografato una piccola pianta alta non più di 30 centimetri in un prato incolto; la mia attenzione è stata catturata dalla bellezza del fiore di un giallo brillante. Osservando bene la piantina ho scoperto un particolare curioso: i fiori gialli, al culmine della pianta, avevano un numero di petali  molto […]

Piante capracottesi: l’Achillea millefolium

L’Achillea millefolium è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Asteraceae (Compositae). Cresce spontanea e spesso in modo infestante nei prati di montagna, in zone campestri incolte e lungo i margini dei sentieri fino a 2200 metri s.l.m. L’Achillea è additata come esempio di pianta a carattere  polimorfico e quindi considerata dai botanici di […]

Lago di Mingaccio, un progetto di ripristino

Il lago Questo piccolo lago, alimentato dalle acque delle FONTICELLE e dalla sorgente MALCORPO, era ubicato nel terreno di un privato e precisamente nella zona del territorio di Capracotta indicata come VALLESORDA. Per circa mezzo secolo e precisamente dalla fine del ‘900 e fino agli anni cinquanta ha fatto sfoggio della sua funzione di ricettacolo […]