Un omaggio dell’artista Carmelo Costa a Giovanni Monaco

Autore: Carmelo Costa Titolo: “La coppola sgomma annusando sul pedale del mento” – Paolo Meneghetti tecnica mista 50 cm. X 40 cm. 2017 Spiegazione: le rughe presenti sul viso dell’anziano sono simbolo di saggezza e di vita trascorsa con sofferenze e sacrifici. Ho immaginato il volto del nonno, Giovanni Monaco, avvolto nella luce dello Spirito […]

Chiesa Madre: la battaglia di Lepanto del pittore capracottese Leo Paglione

Il 7 ottobre, festa della Madonna del Rosario, la Chiesa cattolica celebra la vittoria della flotta cristiana della Lega Santa su quella musulmana nella battaglia di Lepanto, avvenuta il 7 ottobre del 1571 nelle acque dell’omonima cittadina greca. I Cristiani attribuirono il successo all’intercessione della Vergine Maria. Nel 1572, papa Pio V istituì la festa di […]

La ricerca platonica della verità e conoscenza della giovane capracottese

La bellezza ci chiama a sé come la cornetta del telefono che vorremmo abbracciare (Paolo Meneghetti). Crete su carta, 50 cm. x 44,5 cm. Anno 2016

«La figura della giovane e’ impostata di tre quarti contro un fondo scuro. Una luce proveniente da sinistra illumina per metà, scandisce il volto di ogni particolare». Inizia così il commento della critica d’arte Eva Schioppa sull’ultima opera ritrattistica (50 cm x 44,5 cm ) dell’artista Carmelo Costa dal titolo: «La bellezza ci chiama a sé […]

La rosa canina nell’araldica e nell’architettura molisana

Lo stemma di Cola di Monforte

  La rosa canina è uno dei fiori che più comunemente si incontra camminando nel mese di maggio per i sentieri del Molise. Un fiore spettacolare che non chiede nulla per sopravvivere. Noi siamo abituati a credere che le rose per eccellenza siano quelle che si comprano dal fioraio o si trovino davanti alla Madonna nel mese […]

La Chiesa Madre nelle linee e nei colori di Carmelo Costa

Il cielo azzurro, i fianchi della Chiesa Madre in rosa e la facciata giallina come illuminata dal sole. Dopo i panorami onirici di Capracotta e i ritratti a crete di alcuni compaesani, Carmelo Costa sposta la sua attenzione sulla Chiesa Madre. L’artista, infatti, ha recentemente realizzato uno “schizzo della chiesa madre di Capracotta per la […]

Una fanciulla con fiore a Capracotta

Chi è questa nostra giovane compaesana col sorriso sulle labbra e un fiore tra i capelli? È la dolcissima Pamela Monaco. Anche lei è “finita” tra le crete e i chiaroscuri dell’artista Carmelo Costa. «In questo ritratto l’artista esegue un’opera di grande semplicità e armonia lineare- spiega il critico d’arte Eva Schioppa-. La fanciulla è ripresa […]

Dio sta in cielo, in terra e in ogni luogo. Nel Molise si affaccia dalle porte del Cielo

L'immagine di Dio nella chiesa della Madonna di Loreto a Capracotta

Difficilmente ci capita di osservare che sopra gli altari antichi delle nostre chiese, prevalentemente nei secoli XVI, XVII e XVIII, veniva posta una sorta di finestra che sembra non far parte del contesto. Questo particolare viene in genere considerato un’aggiunta di poco conto, ma credo che la motivazione della sua esistenza, benché non si trovi spiegata […]

Quel «non so che» di sospettoso nel faro della Verità di Francesco Di Rienzo

Dopo gli intensi ritratti ispirati a Lucio Musacchio e a Michela Micone, è toccato a Francesco Di Rienzo finire tra le crete e i chiaro-scuri dell’artista Carmelo Costa.  L’opera si intitola  «C’è un “non so che” di sospettoso, nel faro della Verità». È un ritratto a crete. Dimensioni: 48,8 cm. x 33,8 cm. «La dicitura richiama […]

Lo sguardo assorto di Michela Micone

Lo sguardo assorto di Michela Micone

Pubblichiamo l’ultimo lavoro dell’artista Carmelo Costa con l’interpretazione di due critici d’arte: Paolo Meneghetti ed Eva Schioppa. Si intitola “L’occhio conta le cicatrici del passato, dove la bocca storpia la sua resa”. È un ritratto a crete (48,8 cm. x 33,7 cm) e rappresenta la nostra compaesana Michela Micone. Paolo Meneghetti: «L’occhio conta (ricorda) gli […]