Racconto Capracotta

Mi piacerebbe essere uno scrittore per descrivere con proprietà di linguaggio ed in modo forbito come farebbe un professionista della penna, invece, ogni volta che scrivo, è una sofferenza per cercare di essere sulle rotaie della forma e della grammatica. Quando mi lascio andare dalla scorrevolezza della spinta creativa, rischio di essere incomprensibile anche a […]

«Alcuni scelgono la cronaca “interna” dove leggono importantissimi fatti avvenuti nell’Uraguay, a Capracotta o a Roccacannuccia»

Il 7 marzo è l’anniversario della nascita della giornalista e scrittrice napoletana Matilde Serao. Nata a Patrasso nel 1856 dall’avvocato Francesco, in esilio perché anti-borbonico, e dalla nobildonna Paolina Borely, discendente dei Principi Scanavy di Trebisonda, nel 1879 stampa per la casa editrice “Perussa & Quadrio” di Milano una raccolta di bozzetti “Dal vero” che, […]

La fondazione longobarda di Capracotta sulla rivista americana “La Gazzetta italiana”

«Capracotta, uno dei più alti dei comuni appenninici, si trova in provincia di Isernia, in Molise, a 1421 metri o 4,662 piedi sul livello del mare. Intorno a Capracotta si trovano Agnone, San Pietro Avellana, Pietrabbondante, e Carovilli. Il nome di Capracotta, sempre notevole, possiede una storia molto legata a un passato intrigante». Inizia così, […]

Natale 2016: quel presepe “botticelliano” dell’artista Sebastiano Trotta

La grotta, una tettoia, la Sacra Famiglia, i Re Magi, un angelo, un pastore, una donna, sette pecore, dieci alberi e ventidue faretti. Sono queste le caratteristiche del presepe realizzato per le festività natalizie 2016 -2017 dall’artista capracottese Sebastiano Trotta, iscritto al secondo anno del corso di Scenografia presso l’Accademia delle belle Arti di Roma. […]

“Sul filo della memoria”: una raccolta degli scritti del maestro Minguccio D’Andrea

Pubblichiamo in anteprima la presentazione del volume “Sul filo della memoria” del maestro Domenico D’Andrea. Il libro sarà presentato sabato 31 ottobre 2016, alle ore 16.00, presso la Chiesa Madre di Capracotta. Domenico D’Andrea, figlio di Antonino e Mendozzi Annina, era da tutti conosciuto con il diminutivo di “Minguccio”. Persona riservata, schiva, rispettosa; calmo nei […]

Le Papillon, journal d’un romantique: nella foresta della pista di sci

Capracotta, inizi Novecento, villeggianti in gita alle falde di Monte Campo. Archivio fotografico: Cav. Giovanni Paglione

Ieri l’altro siamo stati con Trianon, sua madre, sua sorella e i suoi fratelli, nella foresta della pista da sci. Abeti. Allorché si lasciano i faggi per entrare sotto la loro ombra, l’atmosfera diventa blu. In una radura un abete rosso, un altro che vidi ancora, si inchinano in maniera sublime. Tra le piste da sci e Pescopennataro, […]

Le Papillon, journal d’un romantique: i costumi di Rocca Luparella (Capracotta)

I costumi di Rocca Luparella sono singolari. Il cane che in inverno conduce la slitta della posta alla ferrovia, a tre leghe dal paese, un enorme molosso, più grande dei lupi che si aggirano per queste campagne, ha avuto una donna per balia. Il contrario della favola di Romolo e Remo. Questo fatto non suscita alcuna […]

Le Papillon, journal d’un romantique: pic nic a Prato Gentile

Pic nic nel bosco. Foto Cav. Giovanni Paglione

Pubblichiamo a puntate alcuni brani estratti dal volume “Le Papillon: journal d’un romantique” dello scrittore francofono belga Christian Beck relativi a Capracotta e al suo territorio nella traduzione di Paolo Trotta. Christian Beck è nato a Verviers nel 1879. Mistico e agnostico, naif e cinico, romantico e visionario, occupa un posto speciale nell’ambiente culturale del […]

Chiesa Madre: l’orologio a pendolo del canonico don Agostino Campanelli

Nella Parrocchia dedicata a Santa Maria in cielo Assunta, l’amatissima Chiesa Madre di tutti i capracottesi, dietro l’altare maggiore, nella zona del coro, sul lato sinistro per chi entra in chiesa, è presente fin dal 1847 un orologio a pendolo. Sull’anta dell’armadio in cui è custodito il pendolo, è affisso un foglio scritto a mano […]

Tavola Osca, un nuovo libro per scoprire il santuario di Cerere alla Fonte del Romito

E’ stato appena pubblicato dalle gloriose Edizioni dell’Amicizia nella “Collana altomolisana”  il libro di Remo de Ciocchis intitolato “Studio per il rinvenimento dello húrz della Tavola di Agnone” (il termine “hùrz” sta ad indicare il “recinto sacro” ovvero il “santuario”). Si tratta di un prezioso lavoro, che propone l’individuazione del luogo dove nel marzo 1848 […]