Festa delle Forze Armate a Capracotta: il ricordo dei fratelli Fiadino e la memoria di Bill Parker

Il 4 novembre del 1918 finiva la Grande Guerra e l’Italia vinceva la guerra più terribile che il mondo avesse visto fino ad allora. A cento anni da quel conflitto spaventoso, abbiamo celebrato la Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Lo abbiamo fatto con la deposizione di una corona di alloro davanti alle lapidi, […]

Tre fratelli capracottesi negli Stati Uniti d’America: Francesco, Giuseppe e Antonio Sozio

L’8 ottobre del 1902 si imbarcarono a Napoli per gli Stati Uniti i tre figli di Gaetano Sozio: Francesco e Giuseppe, nati rispettivamente nel 1876 e 1878 da Rosaria (Consilia) Evangelista, e Antonio, nato nel 1885 da Antonietta (Paolina) Carugno. Gaetano restò vedovo nel 1878 perché la moglie morì di parto nel dare alla luce […]

Capracotta, cummara Ida e l’educazione di Manduccio

La famiglia di mia nonna era fatta di gente notoriamente distratta. Mia nonna Nietta faceva l’anisetta in casa a S. Pietro Avellana mettendo insieme nell’alcool semi di anice con cannella e buccia di limone, agitando ogni mattina per 15 giorni il vaso di vetro ermeticamente chiuso. Poi vi aggiungeva lo zucchero sciolto nell’acqua calda e […]

Carmene de Carmenone e Giuanne Pegniàta: e tù, pe ne pède de nzàlata me vulive accide!

Un tratto odierno delle Fantine di Chieuti

Le due famiglie Di Nucci (Carmenone) e Di Lullo (Paciglie), abitavano in due casa contigue nell’ultimo gruppo di case di Capracotta verso il Verrino ed erano legate anche da “comparizia”. Normalmente producevano carboni nei mesi invernali negli stessi boschi: mio padre, mio nonno Domenico e Agostino Di Lullo (Ustenaccie) andavano insieme a fare il sopralluogo […]

Lo char à bancs di nonna Teodolinda

Un carrettino, fattura dell’ultimo quarto del ‘700, trainato da un solo cavallo, con  una postazione per il cocchiere ridotta al minimo e quattro posti su due panche longitudinali; specifico per piccole – dame e donzelle – a passeggio nei pomeriggi d’altri tempi! Delicato per le sue geometrie, fine per la sua meccanica… avanzata: assale portante ammortizzato […]

Telefonica Capracotta: il minimarket di Julio Monaco a Loberia (Buenos Aires, Argentina)

Il minimarket Capracotta a Loberia

L’edificio è tutto bianco. Una tenda scura esterna, fissata sul marciapiede da tubi metallici, protegge i passanti dal sole. Una rastrelliera consente la sosta delle biciclette. Sulla facciata, poi, sono elencati i vari prodotti in vendita all’interno. Ma, per noi capracottesi, quello che colpisce immediatamente la nostra attenzione è l’insegna: “Telefonica Capracotta”, con il nome […]

Novanta candeline per Julio Cesar Castiglione: tanti auguri

Julio Cesar Castiglione con la famiglia

Julio Cesar Castiglione ha compiuto domenica scorsa 90 anni. Li ha festeggiati con la famiglia presso il ristorante “Hotel Libertador” a Santiago del Estero (Argentina). Avvocato e docente universitario in materie giuridiche e sociali, è figlio di Antonio Castiglione e Maria Luisa Stabile e nipote di quattro nonni tutti emigrati da Capracotta: Giovanni Castiglione e […]

Moliseindettaglio.it, la top ten dei cognomi più diffusi a Capracotta

Il cognome più diffuso, oggigiorno, a Capracotta è Carnevale, seguito da Paglione e Di Nucci. La singolare classifica è stata stilata dal sito web Molise.indettaglio.it nella pagina telematica dedicata alla nostra cittadina. Il portale, in particolare, elenca i primi dieci cognomi di Capracotta ordinati secondo un valore numerico che rappresenta la stima del numero di […]

Vincenzo Matteo e famiglia (1900)

Vincenzo Matteo e Clara Di Nardo provenivano da Capracotta e sono venuti insieme alle famiglie Labatte e Yanucci a lavorare nello zuccherificio “Ingenio San Germes”. Si stabilirono a “El Zanjón”. Avevano i seguenti figli: Giuseppina (Josefa), nata in Italia, che ha sposato prima con Donato Buenvecino, e ha avuto: Lorenzo Emidio (Farmacia “Modello”), Luciano, Maria B. […]

Vincenzo Matteo y familia (1900)

Vincenzo Matteo y Clara Di Nardo provenían de Capracotta, y vinieron conjuntamente con las familias Labatte y Yanucci a trabajar en el Ingenio Saint Germes. Se instalaron en “El Zanjón”. Tuvieron los siguientes hijos: Giuseppina (Josefa), nacida en Italia, que se casó primero con Donato Buenvecino, y tuvo a: Lorenzo Emidio (Farmacia “Modelo”), Luciano, María […]