La processione dei Santi Martiri a Capracotta

Nel mese di luglio si svolge a Capracotta una processione caratteristica,  manifestazione imponente per numero di partecipanti, concorso di popolo e curiosi. Si tratta di una sfilata di santi e madonne le cui statue, trasmigrate ogni anno dalle nicchie  di appartenenza di altri santuari del paese, trovano ospitalità nella bella chiesa madre, dove il sacerdote celebra i […]

I Mosca: l’insetto e il sangue teutonico…

Le origini. Il cognome Mosca deriva dal soprannome del capostipite; soprannome che si richiama espressamente alle caratteristiche del piccolo insetto omonimo. Michele Francipane, autore di un pregevolissimo “Dizionario ragionato dei cognomi italiani”, a proposito del cognome Mosca scrive: «Attestatosi nel Medioevo e diffusosi come soprannome, forse per le qualità non troppo positive dei primi portatori […]

Piante capracottesi: l’Achillea millefolium

L’Achillea millefolium è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Asteraceae (Compositae). Cresce spontanea e spesso in modo infestante nei prati di montagna, in zone campestri incolte e lungo i margini dei sentieri fino a 2200 metri s.l.m. L’Achillea è additata come esempio di pianta a carattere  polimorfico e quindi considerata dai botanici di […]

L’origine dei nomi della fonte e dei Montetti di Carovilli

Per molto tempo non riuscivo a spiegare il motivo per cui sul territorio Capracotta esistessero una fonte e due montetti (collinette) con il toponimo di CAROVILLI ubicati a Nord ai piedi di Monte Campo. L’origine si poteva congetturare ma occorreva il supporto di qualche altra informazione supplementare per rafforzare le mie congetture derivate da uno […]

Di Rienzo, i figli di Renzo: origini, storia e personaggi

Il cognome. Il cognome Di Rienzo è un patronimico: la preposizione “Di” indica una discendenza; l’onomastico “Rienzo”, invece, è l’ipocoristico aferetico del personale Lorenzo con dittongazione metafonica in –ie della prima vocale: (Lo)r-i-enzo. In pratica, i Di Rienzo sono i figli o i discendenti di Renzo. È tuttora presente a Capracotta. Da un punto di vista più […]

I giorni della Vecchia

In questo mondo spietatamente tecnologico, in nome di un’equivoca e malintesa esigenza di civiltà, c’è sempre meno spazio per la fantasia. I modi di vivere sono mutati profondamente e lentamente tutto un patrimonio culturale basato sull’esperienza si dissolve nel nulla. Oggi le previsioni del tempo sono conseguenza di fotografie trasmesse dai satelliti, di elaborazioni elettroniche, di modelli […]

Sebastiano Di Rienzo, il “Marco Polo” molisano

Sebastiano Di Rienzo nasce a Capracotta, piccolo paese di montagna ai confini tra Molise e Abruzzo. Fin da ragazzo coltiva la passione per la moda, così comincia a frequentare come apprendista la bottega del sarto più noto del paese, Giovanni Borrelli. Giovanissimo si trasferisce a Roma e all’età di 19 anni già presta la sua opera presso […]

Rivoluzione domestica: la vita di Antonio D’Andrea diventa un libro

Ritengo doveroso e onesto da un punto di vista intellettuale far presente al lettore e alle lettrici le modalità che ho scelto nella scrittura di questo libro in cui la preoccupazione principale è stata quella di raccontare fedelmente la vita del protagonista Antonio D’Andrea. Anche se nessun libro potrà mai avere la pretesa di raccontare […]

Capracotta- I suoi emigranti a Santiago del Estero, Argentina. La legge provinciale che li avvantaggiò (1876)

La legge del 17 novembre del 1876 esentò dalle imposte per 10 anni gli stabilimenti di canna da zucchero, chi produceva 300 barili di vino di buona qualità e per 5 anni chi produceva 300 barili di vino o aveva un vigneto di sua proprietà con una estensione di cinque “cuadra” (cuadra: unità di misura […]

Capracotta – Sus emigrantes a Santiago del Estero, Argentina. La ley provincial que los benefició (1876)

La ley del 17 de noviembre de 1876 eximió de impuestos por 10 años a los establecimientos de caña de azúcar, a los que elaboraran 300 barriles de vino de buena calidad, y por cinco años a los que elaborasen 300 barriles de vino o tuviesen una viña de su propiedad, con una extensión de […]