I beni della chiesa di Sant’Antonio Abate a Capracotta

La lapide dello xenodochio in via Arco a Capracotta Jocelin de Chateau Neuf nei primi anni dell’anno 1000 portò nel Delfinato, in Francia, le spoglie di Sant’Antonio Abate avute in dono, pare, dall’imperatore di Costantinopoli. Le reliquie vennero lasciate a La Motte Saint Didier attuale Saint Antoine l’Abbaye, vicino alla città di Vienne. Qui nel […]

«Da Capracotta parte la sfida del ritorno, una scommessa per ripopolare i territori montani»

Due giornate importanti per Capracotta. Il forum MontagnaAperta si è concluso con un bilancio ampiamente positivo. E con tante idee per il futuro. Esperti, studiosi del settore, amministratori e politici – tutti insieme – hanno dato un contributo importante per riaprire la partita delle aree interne e dei territori montani. Un grande lavoro svolto per […]

Duecento volte grazie: il nostro volume sulla Spagnola a Capracotta nel 1918 è esaurito

Duecento volte grazie! In appena un mese dalla sua presentazione, le 200 copie del volume Capracotta 1918: l’epidemia influenzale ‘La Spagnola”, uno dei due testi stampati dalla nostra Associazione per l’estate 2019 col patrocinio dell’amministrazione comunale, sono andate già esaurite. Il volume, scritto a quattro mani da Felice dell’Armi e da Domenico Di Nucci, analizza […]

I nostri volumi sulla Spagnola a Capracotta e sugli alti prelati altomolisani a Roma nelle biblioteche di Napoli

Prosegue senza sosta l’attività di promozione della storia e della cultura di Capracotta da parte dell’Associazione “Amici di Capracotta”. Nei giorni scorsi, abbiamo consegnato una copia dei due volumi pubblicati per l’estate 2019, “Capracotta 1918: l’epidemia influenzale La Spagnola” e “baccari, d’Avalos, Petra e Pizzella: altomolisani nella chiesa dello Spirito Santo dei Napoletani a Roma, […]

Il vescovo capracottese Pizzella “torna” nel Capitolo della Basilica di San Pietro a Roma

Nella mattinata di oggi, abbiamo consegnato una copia del nostro ultimo libro “Baccari, d’Avalos, Petra e Pizzella: altomolisani nella chiesa dello Spirito Santo dei Napoletani a Roma” al Prefetto dell’Archivio del Capitolo della Basilica di San Pietro in Vaticano a Roma, Monsignor Mauro Ugolini. Il vescovo capracottese Bernardo Antonio Pizzella, uno dei quattro alti prelati […]

Forum MontagnAperta a Capracotta, Paglione: «La montagna può essere la culla ideale di un nuovo umanesimo»

Una due giorni dedicata ai temi della montagna, del suo sviluppo, della sua valorizzazione. A Capracotta, venerdì e sabato prossimi, si radunerà un vero “parterre de roi” in occasione del forum montagnAperta. Presenti, infatti, rappresentanti istituzionali e relatori qualificati per rimettere al centro della riflessione la montagna, i suoi problemi – lo spopolamento su tutti […]

Il nostro libro sui vescovi altomolisani all’Archivio Storico del Vicariato di Roma

Nella mattinata di martedì scorso, 3 settembre 2019, abbiamo consegnato al direttore dell’Archivio Storico del Vicariato di Roma, dott. Domenico Rocciolo, l’ultima pubblicazione da noi curata: “Baccari, d’Avalos, Petra e Pizzella: altomolisani nella chiesa dello Spirito Santo dei Napoletani a Roma”. Istituito nel 1824 dal papa Leone XII come “Tabularium Vicariatus Urbis”, dal 1964 l’Archivio […]

Anno 1040: la prima citazione storica di Capracotta

La prima citazione storica di Capracotta è contenuta nella donazione del 1040 del feudo di Vallesorda con la chiesa san Nicola, Monte Capraro e l’eremo di san Giovanni Battista al monastero benedettino di San Pietro Avellana. Il testo della donazione è giunto sino a noi perché è stato copiato in una delle prime pagine, purtroppo […]

Montagna Aperta: due giornate di confronto a Capracotta sulle aree interne

Dopo gli eventi del 9 e 17 agosto scorsi con le presentazioni letterarie di Pier Paolo Giannubilo e Gianluca Purgatorio, tornano a Capracotta nel prossimo week end gli appuntamenti di “montagnAperta”, il progetto dedicato al rilancio della montagna e delle sue culture attraverso un approccio multidisciplinare, dal titolo “#Siamoareainterna: consapevolezza di una sfida. Verso un protagonismo […]

I Capracottesi e i pericoli del Gargano. Marietta di Cucarone e la malavita garganica

Un bosco del Gargano Tra il 1962 ed il 1963 una famiglia di industriali boschivi di Capracotta, con sede a Serracapriola (FG), a capo della quale vi era Gaetano Carnevale (Cardiglie), si aggiudicò l’appalto per il   taglio di un bosco, denominato “La Piccirella”  sperduto sul Gargano, in territorio tra i comuni di San Nicandro Garganico […]