Il cordoglio dell’Associazione “Amici di Capracotta” per la scomparsa dell’avvocato Alfonso Battista

Il Direttivo dell’Associazione “Amici di Capracotta” esprime il proprio cordoglio per la scomparsa dell’avvocato Alfonso Battista. Alfonso Battista era nato a Capracotta nel 1935 da Tommaso e Bambina Catalano, genitori entrambi capracottesi. Aveva iniziato il suo percorso scolastico a San Severo, dove il proprio ceppo familiare, dedito dalla seconda metà dell’800 al trasporto e commercio di […]

L’Estrema Unzione di Hemingway: tra finzione e realtà

Dopo l’entrata in guerra degli Stati Uniti (aprile 1917), il giovane Ernest Hemingway chiese di essere arruolato nell’Esercito USA ma la richiesta venne respinta a causa di un difetto all’occhio sinistro; riuscì però a farsi assumere come autista nel Servizio ambulanze della Croce Rossa Americana (ARC). Giunto in Italia, dopo circa due settimane di permanenza […]

Viva Gesù, abbasso Barabba

A volte i soprannomi rendono la vita difficile. Non sappiamo come, perché e da chi a Giovanni Giuliano venne appioppato il soprannome Barabba. Certo è che non doveva essere piacevole per lui avere quell’ingombrante “nome d’arte”: gli lasciava l’amaro in bocca e lo mandava in escandescenza. Non accettava nessuna delle due situazioni legate a Barabba: […]

Filippo Di Tella a Carpi per ricordare Erasmo Iacovone

Da sinistra: Filippo Di Tella, il giornalista e scrittore tarantino Giuliano Pavone e lo scrittore Massimiliano Morelli, autore della monografia "Iacovone. La vita di Erasmo in un lampo"

C’era anche il nostro compaesano Filippo Di Tella, sabato 10 febbraio scorso, nella sala del duomo di Carpi all’evento “Nel segno di Erasmo Iacovone”, organizzato dall’associazione “Fondazione Taras 706 a.C.” di Taranto in collaborazione con il Comune di Carpi e il Coni per commemorare i 40 anni dalla scomparsa dell’indimenticato bomber capracottese. Iacovone ha giocato […]

Parlava poco Erasmo, preferiva il calcio

Erasmo Iacovone

di Paolo Inno [tratto da astaranto.it] Parlava poco, Erasmo. Preferiva il calcio. E i fornelli. Era un uomo casalingo. Fino al punto che, talvolta, Paola era costretta ad andarsene in giro sola. E lui si preoccupava: «Dove vai? Non siamo mica al paese, qui…». Lo sapeva pure Paola che non erano al paese. Se n’era […]

Stacco imperioso e grande umiltà: Erasmo Iacovone

Il 6 febbraio del 1978 scompariva in un incidente automobilistico il nostro amato compaesano Erasmo Iacovone, attaccante e idolo della Taranto calcistica. In occasione del quarantesimo anniversario della sua scomparsa, vogliamo ricordarlo ripercorrendo la sua carriera agonistica. Erasmo Iacovone nasce a Capracotta il 22 aprile del 1952. All’età di due anni si trasferisce con la […]

ER4SM0…Eternamente Iaco

Si terrà lunedì 5 febbraio nell’affascinante cornice di Palazzo Pantaleo, nel cuore della borgo antico di Taranto l’evento “ER4SMO…Eternamente Iaco”. L’avvenimento, organizzato dal DodicesimoUomo Taranto Club, con la partecipazione del Taranto Football Club 1927, gode del patrocinio del Comune di Taranto e nasce col fine unico di celebrare adeguatamente i quarant’anni dalla scomparsa dell’indimenticato Erasmo […]

Un museo storico in Argentina per don Carmelo Sciullo

«In Argentina è stato inaugurato da poco un museo storico intitolato a don Carmelo Sciullo, sacerdote salesiano nato a Capracotta il 20 novembre 1915. Il nome del museo è stato scelto dalla comunità della provincia di Formosa in omaggio al nostro concittadino Don Carmelo, sacerdote che ha lavorato per molti anni nel quartiere Vergine del […]

Un paese del sud, una poesia di don Geremia Carugno

Da sinistra Don Geremia, don Alberto Conti e don Cesario Ronzitti il 26 ottobre 1976, giorno dell'“Ammissione” di don Alberto nella Cattedrale di Trivento.

Ho ritrovato, fra i miei libri, una pubblicazione del caro e indimenticabile don Geremia Carugno, parroco a Capracotta per oltre 30 anni. Don Geremia scriveva le sue poesie nelle lunghe notti invernali, quando a Capracotta, la neve e la bufera fanno sentire più aspra la solitudine, la paura ti assale e ti entra nella vita. Don […]

La tanatosi tragicomica di Cicch Muort

La tanatosi è uno spettacolare stratagemma a cui ricorrono molti animali quando l’aggressore ha precluso loro ogni possibilità di fuga. Alcuni predatori, di fronte ad una preda morta, ricevono segnali  che istintivamente inibiscono la propria aggressività offrendo in tal modo ai finti morti una possibilità di sopravvivenza. Allo stesso stratagemma fece ricorso un gigante di Capracotta, Francesco […]