Capracotta anni cinquanta: uno spettacolo coinvolgente

Occhi spalancati e bocche aperte di tanti bambini, alcuni ragazzi e qualche adulto, anche questi catturati dall’evento al quale assistevano. Ma cosa stanno guardando? In quale luogo è avvenuto lo scatto? E soprattutto chi sono queste persone? Ogni tanto, fortunatamente, salta fuori qualcosa di inedito, mai visto, che consente anche a chi scrive di restare […]

Il fascismo e il referendum istituzionale del 1946 a Capracotta

Dal Molise per partecipare alla Marcia su Roma partirono esattamente 165 persone, tra queste da Capracotta partirono il mio trisnonno Luigi Venditti e il mio Bisnonno Michele Venditti. Dott. Giuseppe Saluppo, lei è un giornalista e uno scrittore di chiara fama, ci può raccontare, come ha già fatto nei suoi numerosi libri, le vicende del […]

L’eremo di san Giovanni Battista sul Monte Capraro

Sulla vetta di Monte Capraro sono visibili i resti di un eremo benedettino medievale intitolato a san Giovanni Battista. L’edificio religioso è menzionato per la prima volta in un documento notarile del 1040. In quell’anno, Gualtiero Borrello, signore di Agnone e di tutte le sue pertinenze (tra cui Capracotta), dona al monastero benedettino di San […]

Un disastroso incendio (1921)

Incendio Capracotta 1921

La foto è l’unica testimonianza di un disastroso incendio di covoni pronti per la trebbiatura, avvenuto il 4 settembre 1921. Dalla direzione delle fiamme e del fumo, si nota che spirava un forte vento da sud, il fumo alto e denso ha coperto la parte finale di Monte Campo e si notano in lontananza le […]

I mestieri di Capracotta: il contadino

Ora cercherò, per quanto mi è possibile e dalle testimonianze raccolte, di descrivere lo svolgimento della vita dei contadini di una volta a Capracotta. Fino ad alcuni decenni fa l’agricoltura e le attività ad essa legate rappresentavano, in molte zone, l’unica fonte di guadagno e di sostentamento per la maggior parte delle famiglie. Le campagne […]

A Montecassino si conserva il documento più antico che attesta l’origine almeno millenaria di Capracotta

Pietro Diacono nel suo “Registrum” riporta la “Notitia restitutionis” con l’elenco delle chiese che esistevano a Capracotta nel 1091. Sono i beni che Gualterio, figlio di Borrello, e suo figlio Oddo restituiscono a Montecassino e al monastero di S. Pietro Avellana. Tra essi anche sei chiese nel Territorio di “Capra Cocta”: … sex ecclesias videlicet […]

Di chi era quello stemma sul portale dello Sci Club di Capracotta?

Il portale dello Sci Club con un primo piano dello stemma feudale cancellato Non è da poco tempo che cerco di capire per quale motivo lo scudo araldico che sormonta il portale settecentesco dello Sci-club di Capracotta non contenga alcuna insegna araldica. Un solo elemento, di non poco conto, ci aiuta a capire qualcosa: la […]

Il principe normanno Riccardo Drengot a Capracotta nell’anno 1061

Riccardo Drengot alla battaglia di Civitate del 1503. Illustrazione: Raffaele Caruso Dall’anno 977 all’anno 1105, la famiglia franca dei Borrello riuscì ad affermare il proprio dominio su una vasta area territoriale, la cosiddetta “Terra Borrellense”, corrispondente grosso modo all’attuale territorio della Diocesi di Trivento, districandosi abilmente nelle temperie politico-militari del tempo tra Longobardi, Bizantini e […]

Monte Sant’Angelo e “Tre Portelli”

Finalmente dopo tanta ricerca, mi è capitata tra le mani una mappa nitida dell’Alto Molise di qualche secolo fa! È tratta da una delle tavole disegnate dal cartografo padovano Rizzi Zannone che fu chiamato a Napoli nel 1781 per un grandioso lavoro cartografico, che durato un trentennio, produsse il famoso “Atlante Geografico del Regno di […]

Torquato Di Tella e la sua idea di Nazione

Prima di soffermarci su questo tipo di informazioni è utile ricostruire brevemente la vita di Torquato Di Tella. Nato a Capracotta il 15 maggio nel 1892, emigrato in Argentina realizzò, nel 1910 a Buenos Aires, una piccola industria per la fabbricazione di macchine impastatrici per panetterie che rappresentò la sua fortuna, visto che con gli […]