Dal novembre ’43- ’44: dalla distruzione alla ricostruzione

Dalla fine di ottobre e fino a metà novembre del ’43 i tedeschi furono impegnati  ad attuare “Terra Bruciata” prima di attestarsi  sull’altra sponda del fiume Sangro  creando il fronte di guerra dal nome “Gustav”. Gustav era il nome dato al cannone utilizzato dai tedeschi durante l’assedio di Sebastopoli sul fronte russo nel 1941-1942, era lungo […]

Monte Sant’Angelo e “Tre Portelli”

Finalmente dopo tanta ricerca, mi è capitata tra le mani una mappa nitida dell’Alto Molise di qualche secolo fa! È tratta da una delle tavole disegnate dal cartografo padovano Rizzi Zannone che fu chiamato a Napoli nel 1781 per un grandioso lavoro cartografico, che durato un trentennio, produsse  il famoso “Atlante Geografico del Regno di […]

I maggiori locati capracottesi della Dogana di Foggia, dal 1600 al 1800

La Regia Dogana della Mena delle Pecore in Puglia, abolita all’inizio del XIX secolo, era un’istituzione attraverso la quale si disciplinava l’attività economica che ruotava attorno al transito delle greggi che specialmente dall’Abruzzo e dal Molise, scendevano a svernare nel Tavoliere delle Puglie. Ai fini fiscali, rappresentava una delle maggiori entrate per il Regno; ogni […]

Vicennepiane: un antico feudo nel territorio di Capracotta

Nel territorio di Capracotta, in passato, esistevano diversi feudi sottoposti alla giurisdizione di signori particolari. Uno di questi era il feudo detto Vicende piane o Vicennepiane[1]. Il Ciarlanti nelle sue Memorie storiche del Sannio, descrivendo i confini del contado d’Isernia, cita la Serra di Montecapraro “ubi ficta fuit ex antiquitus culumna marmorea que finis fuit […]

Settembre 1943: la rappresaglia sfiorata

In occasione del 70° anno della distruzione di Capracotta ho deciso di raccontare una serie di episodi accaduti nei 60 giorni di occupazione tedesca in contrada Guastra. Queste vicende furono a suo tempo  riferite da mia nonna Giovannina Mendozzi, (R’amicone, nonna materna) confermate  da mio zio Antonino Di Nucci (zio materno e vivente a Villanova di […]

Tempi di guerra: l’incontro con i tedeschi a Capracotta

Pubblichiamo il testo “Tempi di guerra: l’incontro con i tedeschi a Capracotta”, vincitore della quarta edizione del concorso letterario di Capracotta. L’autore, Alfonso Di Sanza, è appassionato di storia, genealogia e araldica. Ha realizzato diverse iniziative (sito web casadalena.it premiato con lo Scudo d’Oro 2010 dal Centro Studi Araldici) e pubblicato articoli sul bimestrale Nobiltà […]

Capracotta- I suoi emigranti a Santiago del Estero, Argentina. La legge provinciale che li avvantaggiò (1876)

La legge del 17 novembre del 1876 esentò dalle imposte per 10 anni gli stabilimenti di canna da zucchero, chi produceva 300 barili di vino di buona qualità e per 5 anni chi produceva 300 barili di vino o aveva un vigneto di sua proprietà con una estensione di cinque “cuadra” (cuadra: unità di misura […]

Capracotta – Sus emigrantes a Santiago del Estero, Argentina. La ley provincial que los benefició (1876)

La ley del 17 de noviembre de 1876 eximió de impuestos por 10 años a los establecimientos de caña de azúcar, a los que elaboraran 300 barriles de vino de buena calidad, y por cinco años a los que elaborasen 300 barriles de vino o tuviesen una viña de su propiedad, con una extensión de […]

Breve storia di Capracotta: dalle origini ai giorni nostri

Preistoria, Sanniti e Romani (120.000 a.C.- 476 d.C.). Le più antiche tracce della presenza umana nel territorio di Capracotta risalgono al periodo Musteriano: in località Morrone sono stati ritrovati strumenti di caccia dell’uomo di Neanderthal. Il primo insediamento stabile risale, invece, al IX secolo a.C. Si tratta di un centro abitato ritrovato nel corso di cinque campagne di scavo promosse […]