Il Duca Jodice D’Enza dona al Comune una copia del privilegio del feudo di Capracotta

L’avvocato napoletano Francesco Jodice D’Enza ha voluto donare al Comune di Capracotta la riproduzione di un antico documento relativo al “Feudo di Capracotta”, il cui originale è custodito nell’archivio di famiglia della nonna paterna dell’Avvocato D’Enza, Donna Ida Jodice D’Enza Capece Piscicelli dei Duchi di Capracotta. L’avvocato D’Enza ha un doppio legame con Capracotta. Infatti oltre […]

La Festa del Redentore e la peste a Capracotta

Domenica scorsa, i veneziani hanno celebrato la Festa del Redentore per ricordare la costruzione, per ordine del Senato della Serenissima (4 settembre 1576), della Chiesa del Redentore sull’isola della Giudecca quale ex-voto per la liberazione della città dalla peste del 1575-1577. Questo flagello provocò la morte di più di un terzo della popolazione in appena due anni. Se […]

Le doti delle spose nell’anno 1732

Nell’imminenza delle nozze, alla sposa veniva assegnata una dote concordata tra la sua famiglia e quella dello sposo che andava a far parte del patrimonio della costituenda nuova famiglia; in morte del marito la vedova poteva passare a seconde nozze riavendo, se c’era ancora, la dote oppure mantenere lo stato vedovile e continuare a vivere […]

Gateshead, la “Capracotta” d’Inghilterra

L’adorazione di una testa di capra (caprae caput), una danza vorticosa, l’intonazione di un canto sacro ed un banchetto rituale nel quale venivano divorate le carni dell’animale sacrificato. Siamo ancora agli inizi del Medioevo ma, a differenza del contributo precedente sul tema, non più sulle alture della Terra Vecchia a Capracotta davanti ad un gruppo […]

Pastori italiani diventano metalmeccanici in Ohio

Sul piedistallo della Statua della Libertà, in bronzo, si legge il componimento “The New Colossus” scritto da Emma Lazarus nel 1883. Malgrado “le folle accalcate” e “i miseri rifiuti,” parole immaginate con le migliori intenzioni trovate lì, i nostri antenati italiani -chiamati “nonno” e “nonna” da alcuni di noi anziani italo americani-non entrarono in America da […]

La fondazione longobarda di Capracotta

L’immolazione di una testa di capra, una danza vorticosa, l’intonazione di un canto sacro e un banchetto rituale nel quale venivano divorate le carni dell’animale sacrificato. Potrebbe essere stato questo il rito di fondazione di Capracotta celebrato da parte di un gruppo di conquistatori Longobardi sulle alture della Terra Vecchia in un anno imprecisato dei […]

Dal novembre ’43- ’44: dalla distruzione alla ricostruzione

Dalla fine di ottobre e fino a metà novembre del ’43 i tedeschi furono impegnati  ad attuare “Terra Bruciata” prima di attestarsi  sull’altra sponda del fiume Sangro  creando il fronte di guerra dal nome “Gustav”. Gustav era il nome dato al cannone utilizzato dai tedeschi durante l’assedio di Sebastopoli sul fronte russo nel 1941-1942, era lungo […]

I maggiori locati capracottesi della Dogana di Foggia, dal 1600 al 1800

La Regia Dogana della Mena delle Pecore in Puglia, abolita all’inizio del XIX secolo, era un’istituzione attraverso la quale si disciplinava l’attività economica che ruotava attorno al transito delle greggi che specialmente dall’Abruzzo e dal Molise, scendevano a svernare nel Tavoliere delle Puglie. Ai fini fiscali, rappresentava una delle maggiori entrate per il Regno; ogni […]

Vicennepiane: un antico feudo nel territorio di Capracotta

Nel territorio di Capracotta, in passato, esistevano diversi feudi sottoposti alla giurisdizione di signori particolari. Uno di questi era il feudo detto Vicende piane o Vicennepiane[1]. Il Ciarlanti nelle sue Memorie storiche del Sannio, descrivendo i confini del contado d’Isernia, cita la Serra di Montecapraro “ubi ficta fuit ex antiquitus culumna marmorea que finis fuit […]