Festa nel borgo: si onora San Giovanni Battista

Il borgo è in festa oggi: si onora San Giovanni Battista la cui data ricorre il 24 giugno. Dopo la pioggia e la nebbia del primo mattino, il tempo si è ingentilito ed ora il sole splende forte e vigoroso. E’ già passata la banda che ha sfilato per le vie del paese deserto e […]

È maggio. Il Capraro comincia a rinverdire. È buon segno

Il Capraro comincia a rinverdire: buon segno se la montagna si sveglia dal letargo e si scrolla di dosso il colossale mantello nevoso che l’ha ricoperta finora. Le fonti più a valle rigurgitano di acque che scrosciano con forza dai tubi e formano un laghetto intorno intorno. Tutti scrutiamo l’orizzonte: una nuvola, un po’ di […]

La Fundeione

Adesso Via Trigno, già Via Mulino Nuovo e Fonte Giù, in dialetto Fundeione (dal nome di una grossa sorgente). Una conca naturale da dove prende  forza, durante le piogge o lo scioglimento della neve, un rivolo che ha profondamente inciso le terre fino al Verrino. Ancora oggi è l’ultimo gruppo di case di Capracotta verso […]

Tiénghe une che stà arrète a re menistre e vutta forte!

Nell’anno scolastico 1970-1971 insegnavo matematica a Poggio Sannita, nella sezione staccata della Scuola Media di Agnone.  Nel tranquillo tran tran di quella scuola di periferia improvvisamente arrivò un ciclone! Fu nominato bidello un capracottese tale Antonio Carnevale, nome d’arte Cacapaglia. Non lo conoscevo ma al primo incontro subito mi inquadrò: “Ma tu sié de la […]

Il mestiere del carbonaio

La produzione del carbone è un’attività che ha impiegato generazioni di boscaioli sulle nostre montagne fino alla metà del secolo appena concluso. Il contesto territoriale in cui siamo vissuti non consentiva grandi scelte lavorative e pertanto la maggior parte della forza lavoro era destinata all’agricoltura, all’allevamento ed all’industria boschiva, attività, quest’ultima, in cui  si è […]

Primo giorno di Quaresima

Primo giorno di Quaresima! un tempo questa giornata mi metteva tristezza, forse perché nella mia mente associavo ad essa l’idea delle diete povere, più povere ancora di quelle normali. Non ci sarebbero state più mascherate, non più allegrie, non più balletti domenicali in case compiacenti. “Per carità. è quaresima” ci sentivamo rispondere a qualche nostra […]