Pages Navigation Menu

«Raccolta differenziata, grazie alla collaborazione di tutti i cittadini, Capracotta è più ordinata e pulita»

 

Da circa un mese, giorno dopo giorno, la raccolta differenziata porta a porta sta diventando un’abitudine anche per noi a Capracotta.  In pochissimo tempo abbiamo superato una prima importante prova: fare a meno dei vecchi cassonetti per la raccolta della spazzatura e mantenere libere le strade e gli angoli del nostro paese.
Adesso i rifiuti vengono prelevati al nostro domicilio regolarmente, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì. E ognuno di noi si sta impegnando a separarli nelle proprie case, seguendo le istruzioni, peraltro semplici e dettagliate, che abbiamo cercato di fornire insieme alla ditta incaricata al trasporto e allo smaltimento.
Sul sito istituzionale del comune – come promesso nell’ultima assemblea pubblica – abbiamo pubblicato un eco dizionario ancora più dettagliato del pieghevole che è stato dato a tutte le famiglie, proprio per migliorare l’informazione su come differenziare i rifiuti.
Le perplessità iniziali, tutto sommato, sono state superate e le cose procedono abbastanza bene.
Intanto, già da queste prime settimane, possiamo dire, grazie alla collaborazione di tutti i cittadini, di avere un paese che si presenta sicuramente più ordinato e più pulito. Basta vedere le foto dei luoghi dove fino a un mese fa erano posizionati i cassonetti per rendersene conto.
Dobbiamo, quindi, tenere sempre presente l’importanza e l’utilità di una raccolta differenziata fatta bene, se vogliamo preservare e mantenere le risorse naturali e, quindi proteggere l’ambiente.
Ed è certo che meno rifiuti indifferenziati porteremo in discarica e più vantaggi potremo ottenere per la nostra comunità.
È opportuno, tuttavia, mantenere alta la guardia rispetto ad azioni di intolleranza – poche per fortuna – che spingono qualcuno ad abbandonare i rifiuti nell’ambiente o, peggio, a bruciarli nei camini delle proprie case.
Dobbiamo sapere che non c’è nulla di più sbagliato.
Infatti, bruciando i rifiuti – la plastica in particolare – si producono sostanze altamente tossiche, come le diossine, che avvelenano l’aria. Ricordiamoci sempre che l’aria pulita, libera da ogni tipo di inquinante, è uno dei maggiori punti di forza della qualità ambientale del nostro territorio. Anche per questo continueremo a chiedere la collaborazione di tutti e a ringraziare coloro – la stragrande maggioranza dei capracottesi – che responsabilmente hanno capito, da subito, l’importanza di separare i rifiuti nelle proprie case e di farlo bene.

Candido Paglione

Sindaco di Capracotta