Don Placido Carnevale di Capracotta ed Ernest Hemingway: il sentiero dei destini incrociati

Fanti italiani in trincea

    La voce della chiamata alle armi arrivava incontrastata nei più reconditi angoli della penisola italiana. Giunse anche a Capracotta (Isernia). Piccola cittadina posta lungo uno sperone di roccia prospiciente i crinali della Maiella. I fanti capracottesi o, meglio, i “prodi montanari sanniti” (come inscritto sulla lapide murata) che non riabbracciarono più la propria terra furono 65, […]

In giro per il Molise con Flaviano Testa- Capracotta

Flaviano Testa con il suo obiettivo sceglie come racchiudere i paesaggi, i paesi che incontra in un quadrato o in un rettangolo a colori o in bianco e nero, ma sa sempre cosa vuole raccontarci e ferma “l’attimo” in cui percepisce un’emozione e ce la descrive con le immagini che ci invia. Oggi siamo in alto […]

Capracotta: la parte più antica di me

Claudia Di Rienzo ha 13 anni, abita in provincia di Napoli e frequenta la nostra cittadina dalla nascita per le origini capracottesi della famiglia paterna. Stamattina, ha discusso la tesina per l’esame di terza media. Indovinate l’argomento? Capracotta! La pubblichiamo, con l’autorizzazione dei genitori, con la speranza che le nostre montagne, la nostra cultura e […]

Alla scoperta di Capracotta, il paese della nevicata da record mondiale

«È il paese di nonna signor conte, alta montagna. Bella eh, la chiamano la Cortina degli Abruzzi». Gli italiani ne sentirono parlare per la prima volta nella seconda metà degli anni ’50, nel film “Il Conte Max”, quando Alberto Sordi interpretò il ruolo di un giornalaio originario di questa località del Molise (all’epoca questa regione era accorpata […]

Grande Guerra: il soldato italiano morto «a causa di Hemingway»

«A Capracotta negli Abruzzi» è la promessa che Frederic, alias Ernest Hemingway, fa al cappellano di Capracotta in Addio alle Armi, uno dei romanzi che hanno reso famoso lo scrittore americano; promessa che ritroviamo anche in una lettera all’amica Grace Quinlan nel 1921. In una intervista rilasciata da Mary Welsh, sua quarta moglie, scopriamo che […]

Hemingway e il Molise. Un Capracottese a Parigi per ricordare la figura di due molisani nei racconti di Hemingway

Nella foto, da sinistra: Prof.Olaf Blanke, Swiss Federal Institute of Technology, Ginevra; Prof. Michael Kim Roos, University of Cincinnati Blue Ash; Dr. Vincenzino Di Nardo di Capracotta In occasione della chiusura del Centenario della Grande Guerra, la “Ernest Hemingway Foundation” ha organizzato a Parigi, dal 22 al 28 luglio 2018, nella sede dell’Università Americana, la […]

Un libro per l’estate: “Addio alle Armi” di Ernest Hemingway

Il centenario della Grande Guerra è stato oggetto di innumerevoli manifestazioni rievocative a livello nazionale e locale. Anche a Capracotta si sono tenuti nel 2015 una mostra storico-documentaria e un convegno sulla partecipazione dei capracottesi al primo conflitto mondiale. Nella circostanza, vennero esposte varie edizioni del libro di Ernest Hemingway “Addio alle armi” sia in […]

L’Estrema Unzione di Hemingway: tra finzione e realtà

Dopo l’entrata in guerra degli Stati Uniti (aprile 1917), il giovane Ernest Hemingway chiese di essere arruolato nell’Esercito USA ma la richiesta venne respinta a causa di un difetto all’occhio sinistro; riuscì però a farsi assumere come autista nel Servizio ambulanze della Croce Rossa Americana (ARC). Giunto in Italia, dopo circa due settimane di permanenza […]

Storia di una ricerca: Nick Nerone e Ernest Hemingway, amici ritrovati – Parte seconda

Avrei dunque dovuto dare una risposta al quesito del prof. M. K. Roos: chi era nella realtà Nick Neroni? Ricordo di aver sentito qualche volta  mio fratello Antonio, medico condotto di Capracotta per diversi anni, parlare del suo “maestro elementare Nerone”. Nelle sue “Memorie” lo descrive: «Severo, austero, elegante, corpulento ma agile e sveglio; professionista […]

Storia di una ricerca: Nick Nerone e Ernest Hemingway, amici ritrovati – Parte prima

Beato Nicola Nerone e Ernest Hemingway

Gli Abruzzi, e in particolare il paese di Capracotta, esattamente descritto nei particolari dal “cappellano” di Addio alle Armi al protagonista del romanzo, hanno esercitato sul giovane Ernest Hemingway un singolare fascino; ciò emerge chiaramente dalla lettura del romanzo, di alcune note biografiche e da interviste.1,2,3 All’epoca Abruzzo e Molise costituivano un’unica Regione che andava […]