Il maiale e l’Albergo Vittoria di Capracotta

Stasera rientrando ho incontrato un’amica con il cane. Mi ha detto che lo riportava a casa per farlo cenare. Mi sono ricordato una storia capracottese che mi raccontò mia madre quando ero ragazzo. Giovanni doveva recarsi da Capracotta a Roma e rimanere una settimana fuori ma non sapeva a chi lasciare il maiale. Andò da […]

Duecentosettantasei volte grazie

La presentazione del volume “Gli accordi militari del 1495 di Agnone, Capracotta e Vastogirardi” a Capracotta Grazie. Semplicemente grazie per il grande interesse finora manifestato verso la pubblicazione “Gli accordi militari del 1495 di Agnone, Capracotta e Vastogirardi” realizzata dalla nostra Associazione “Amici di Capracotta” per l’estate 2018. Dalla presentazione del 10 agosto presso la […]

La presentazione del volume sugli accordi militari del 1495 spostata nel Museo comunale in piazza Falconi

A causa del maltempo, la presentazione del volume “Gli accordi militari del 1495 di Agnone, Capracotta e Vastogirardi”, stampato dall’Associazione Amici di Capracotta per l’estate 2018, si svolgerà oggi alle ore 18.00 non più lungo la scalinata della Chiesa Madre in via Carfagna ma nel Museo comunale della Civiltà contadina in piazza Falconi. Saranno presenti […]

Gli accordi militari del 1495 di Agnone, Capracotta e Vastogirardi

Il 3 settembre del 1495, il re di Francia Carlo VIII di Valois valica le Alpi presso il passo del Monginevro alla testa di un potente esercito per rivendicare i suoi diritti dinastici sul Regno di Napoli, all’epoca sotto il dominio aragonese. L’Italia è divisa politicamente in tanti piccoli Stati e soprattutto troppo debole per […]

Uno xenodochio a Capracotta

In via Arco a Capracotta, allo spigolo di un fabbricato, rimane a vista una lapide apparentemente incomprensibile, non solo perché è in latino, ma anche perché segnala qualcosa che non esiste più. Si tratta di una pietra rettangolare, limitata da una cornice piuttosto semplice e di grandezza non particolare, dalla quale si ricava con un […]

Capracotta, estate 2017: le iniziative dell’Associazione “Amici di Capracotta”

Per questa estate l’Associazione “Amici di Capracotta” organizza due eventi per promuovere la cultura, la storia e le tradizioni di Capracotta. In particolare, la nostra Associazione presenta una pubblicazione sui lemmi e i motti della parlata di Capracotta e ripropone la tradizionale serata alla scoperta della storia della nostra cittadina in una sede d’eccezione: la […]

Suggestioni d’Antico 2017: andar per Santi nella Chiesa Madre di Capracotta

L’Associazione culturale “Amici di Capracotta”, in collaborazione con la Pro Loco e la parrocchia della Chiesa dell’Assunta di Capracotta, propone per il mese di agosto di quest’anno una nuova edizione di “Suggestioni d’Antico”, la tradizionale passeggiata serale alla scoperta della storia della nostra amata cittadina: “Andar per Santi nella Chiesa dell’Assunta di Capracotta”. Martedì 8 […]

Capracotta, cummara Ida e l’educazione di Manduccio

La famiglia di mia nonna era fatta di gente notoriamente distratta. Mia nonna Nietta faceva l’anisetta in casa a S. Pietro Avellana mettendo insieme nell’alcool semi di anice con cannella e buccia di limone, agitando ogni mattina per 15 giorni il vaso di vetro ermeticamente chiuso. Poi vi aggiungeva lo zucchero sciolto nell’acqua calda e […]

Franco Valente è il conservatore onorario di San Vincenzo al Volturno

Il nostro compaesano Franco Valente è il nuovo “Conservatore Onorario dello storico complesso abbaziale benedettino di San Vincenzo al Volturno situato nell’attuale territorio dei Comuni di Castel San Vincenzo e di Rocchetta a Volturno in provincia di Isernia, nell’Alta Valle del Volturno. Lo ha comunicato egli stesso attraverso il suo profilo facebook: «Cari amici, mi […]

Dio sta in cielo, in terra e in ogni luogo. Nel Molise si affaccia dalle porte del Cielo

L'immagine di Dio nella chiesa della Madonna di Loreto a Capracotta

Difficilmente ci capita di osservare che sopra gli altari antichi delle nostre chiese, prevalentemente nei secoli XVI, XVII e XVIII, veniva posta una sorta di finestra che sembra non far parte del contesto. Questo particolare viene in genere considerato un’aggiunta di poco conto, ma credo che la motivazione della sua esistenza, benché non si trovi spiegata […]