Memoriale di guerra del prigioniero neozelandese Francis “Bill” Parker

La bandiera neozelandese sventola sul municipio di Capracotta insieme a quella italiana ed europea Nel luglio del 1942 prestavo servizio con la Divisione Nuova Zelanda nella parte ovest del Deserto. Allora cercavamo di contenere l’avanzata di Rommel in Egitto. Il 17 luglio 1942 sono stato preso dalle truppe della 21^ Panzer Division e della 190^ […]

I fratelli Rodolfo e Gasperino Fiadino

La lapide dei Fratelli Fiadino

La lapide in memoria della fucilazione dei fratelli Fiadino in località “Sotto al Monte” Il 4 novembre ricade una delle ricorrenze più drammatiche della millenaria storia di Capracotta: la fucilazione dei fratelli Rodolfo e Gasperino Fiadino in località “Sotto al Monte” per mano delle truppe tedesche nel 1943 durante la Seconda Guerra Mondiale. Subito dopo […]

Don Nicola Angelaccio: il parroco della “rinascita post-bellica” a Capracotta

Don Nicola Angelaccio

Ho cercato di immaginare, da ragazzo, i pensieri e le emozioni di don Nicola Angelaccio al momento della sua nomina a Parroco di “S. Maria in Cielo Assunta” a Capracotta: specie riflettendo alla famosa massima evangelica, secondo cui “nessuno è profeta nella sua patria”.  Molto giovane infatti, era subentrato nell’impegnativo incarico pastorale al reverendo concittadino […]

Commemorazione caduti, l’intervento del sindaco Monaco

Il sindaco Antonio Vincenzo Monaco I primi militari tedeschi arrivarono a Capracotta il giorno 9 settembre 1943. La sera dell’8 settembre all’annuncio della firma dell’armistizio tra l’Italia e gli Alleati, la nostra gente si recò compatta alla cappella della Madonna di Loreto portando in processione la statua della Madonna fino alla Chiesa Madre, ripristinando l’antica […]

Premiazione concorso letterario: vince la commozione

La forte emozione dell’assessore comunale alla Cultura Maria D’Andrea nella lettura del suo testo di presentazione della cerimonia di premiazione della quarta edizione del concorso letterario di Capracotta. La partecipazione e il coinvolgimento di un numeroso pubblico che ha affollato, per tutta la serata, in ogni ordine di posti la sala polifunzionale dell’edificio scolastico. Sono […]