“Alla stazione in una mattina d’autunno”: pensieri sulla poesia di Giosuè Carducci

La stazione ferroviaria San Pietro Avellana-Capracotta in un acquerello di Donatella Capo Stamani, uscendo per il consueto acquisto del giornale quotidiano mi ha, per così dire, sorpreso la pioggia fredda di novembre ed il clima quasi invernale: già annunciato peraltro, in questi giorni, dal cielo plumbeo e dal turbinio delle foglie cadenti.   Oh qual […]

Capracotta-Panicocoli: un viaggio per perditempo

Panicocoli in un vecchio quadro Panicocoli è l’antico nome di Villaricca, attualmente un Comune dell’area metropolitana di Napoli. Il toponimo deriva dal latino medievale “panicoculus” (da “panis” e “cocus”, allungato in “coquulus”), cioè colui che cuoce il pane, il fornaio. Oreste Conti lo cita in uno dei modi di dire capracottesi nella sua “Letteratura popolare […]

I paesaggi di Capracotta per l’Infinito di Giacomo Leopardi

Il pianista e compositore di origini capracottesi Amedeo D’Andrea Le parole sono di Giacomo Leopardi, la musica di Amedeo D’Andrea e le immagini di Oreste Trotta: Capracotta diventa la protagonista del video di una versione musicale de “L’Infinito” del grande poeta di Recanati. Amedeo D’Andrea, imprenditore di origini capracottesi con la passione per la musica, […]