Ricordi a Capracotta

La Pezzata. Foto: Matteo Di Rienzo  Sono figlia di un capracottese d’eccezione dal momento che tutta la sua vita è stata ed è un inno alla bellezza, alla storia e alla cultura di questo paese al quale mi ha avvicinata nella speranza che la sua opera di promozione della terra natia non si esaurisse mai […]

Un binocolo panoramico in via Santa Maria delle Grazie

Una vista straordinaria: grazie a un potentissimo binocolo – per trovarne uno uguale bisogna andare a Punta Hellbronner sul Monte Bianco – sarà possibile osservare un panorama unico, con la valle del Sangro, la Maiella, Monte Campo e il mare Adriatico all’orizzonte. Grazie ad un’importante operazione di recupero del centro di Capracotta, abbiamo così trasformato […]

Una gita a Capracotta

Sulla linea ferroviaria Carpinone-Castel di Sangro si scese alla stazione di Carovilli, distante meno d’un chilometro dall’abitato, il quale si svolge in pendio sul declivio settentrionale del monte Ferrante. Una comoda e grande vettura automobilistica era pronta, e si partì alla volta di Capracotta. Attraversando l’altipiano di Carovilli, verso nord-ovest la strada s’interna in estesi […]

Il paese nel quale vivo si chiama Capracotta…

Panorama di Capracotta. Foto: Paolo Dell'Armi

Panorama di Capracotta. Foto: Paolo Dell’Armi Il paese nel quale vivo si chiama Capracotta e, per chi non lo sapesse, esso è situato in alto a 1421 m. sul livello del mare. Siamo appollaiati su un cuneo, là dove il Molise entra in Abruzzo, tra le province di Chieti e dell’ Aquila. La maggior parte […]

Piegandosi alla finestra nell’arduo, et difficile monte appare Capracotta Castello…

Poscia sopra detto monte, appareno queste Castella Bomia, Colmezzo, Transrivo, monte Ferrando, et Pietra Ferracina. Salendo alla Fontana del detto fiume, scopresi sopra Pietra Ferracina, il Castello di Pilo, et poi la Citta di Bucello, et Pescolo di Penataro, Sant’Angelo di Pescoli con il Castello di Giudice molto nominato per la memoria di Giacomo Caldora […]

Settembre, andiamo: è tempo di migrare

Settembre, andiamo; è tempo di migrare ora in terra d’Abruzzi i miei pastori lascian gli stazzi  e vanno verso il mare. Il  poeta è lì con gli umili pastori che nella loro purezza, sognano l’amore lasciato sui monti e, del loro canto, fanno risuonare le pianure del Tavoliere. Tutti i giorni volgono lo sguardo verso […]