Capracotta, anno 1907: via santa Maria delle Grazie bloccata dalla neve

  Neve d’altri tempi a Capracotta‬. In questa cartolina, viaggiata nel 1907, via Santa Maria delle Grazie (la strada del Colle, ndr) è «bloccata dalla neve». Sullo sfondo, la vecchia Torre. Al centro, due donne e un uomo col classico cappotto a ruota. In basso a destra, le iniziali GP: Giovanni Paglione, autore della foto.

La Befana porta il burian a Capracotta

Piazza Falconi oggi pomeriggio. Foto: Paolo Conti

Neve abbondante, vento forte, ghiaccio e temperature polari. È il “regalo” della Befana per l’anno 2017 a Capracotta. Da circa 48 ore, la nostra cittadina è alle prese col maltempo. La temperatura, nella serata di oggi, ha raggiunto i 12° sotto lo zero. I mezzi dell’Anas e della Provincia, insieme a vigili del fuoco, polizia […]

Quella primavera di una volta…

Il 21 marzo un tempo era il punto di svolta: entrava la primavera ed entrava davvero. Il cielo era più luminoso e terso, il sole più brillante, l’aria più tiepida. Il rame delle cucine dappertutto si asciugava steso sul marciapiedi, i panni sventolavano all’aria. Era primavera e noi eravamo più contenti. C’era la gioventù e […]

Primo weekend di primavera: neve, sole e cielo azzurro a ‪‎Capracotta‬

Un sole splendente illumina da stamattina Capracotta. Il cielo è azzurro e la neve ricopre strade e tetti dopo circa tre settimane circa di maltempo caratterizzate da pioggia mista a neve e tanta nebbia. A Prato Gentile, ci sono 40 centimetri di neve. Le previsioni meteorologiche prevedono bel tempo fino a martedì prossimo. Da mercoledì, […]

Il Puttino parlante: «Non vedo l’ora che venga il caldo»

Il Puttino della Villa, in questi giorni, è ricoperto dalla neve. Solo e infreddolito, rivanga i tempi della bella stagione. E sospira: «Non vedo l’ora che venga il caldo». In estate, al centro del continuo via vai di anziani, adulti e bambini per il viale della villa comunale, è ammirato e salutato da tutti  nella […]

Lenta la neve, fiocca, fiocca fiocca

Da stamane la neve scende sul borgo, piano piano e lentamente. Si potrebbe uscire con l’ombrello, perché non c’è vento che poi è quello che provoca la tormenta. I tetti sono bianchi, i lati della strada pure, i campi tutti innevati. Negli ultimi minuti la nebbia si è diradata ed io guardo in lontananza: è […]