Chi pǝ’ Sand’Andognǝ nǝn è armǝnutǝ…

Il 13 giugno la Chiesa Cattolica celebra sant’Antonio di Padova. E’ uno dei santi più amati dalla comunità capracottese. Il nome “Antonio”, al maschile e al femminile, è attestato in numerosi documenti antichi della nostra cittadina. La “sua” chiesa, situata alla fine del Corso anch’esso dedicato al religioso portoghese, è citata già nell’Apprezzo del 1671 […]

Pastori e massari a Capracotta

La foto (del 1910) rappresenta Giovanni Paglione (il fotografo) assaggiatore di ricotta (o “mangiatore di ricotta” del celebre quadro di Vincenzo Campi, 1580). E’ notorio che la ricotta è un sottoprodotto ma nel caso specifico la degustazione esemplifica un quadretto di storia socio-economica. La Civiltà dei Tratturi va verso il declino conclusivo (qualche decennio e poi la […]

Capracotta e la transumanza

P

Pastori a Capracotta. Inizi Novecento. Foto: Cav. Giovanni Paglione La transumanza è patrimonio culturale dell’Unesco. Lo ha deciso ieri il Comitato intergovernativo riunito a Bogotà in Colombia. Il riconoscimento riguarda tutta l’Italia, dalle Alpi al Tavoliere: dal Trentino Alto Adige fino alla Basilicata passando per attuali luoghi simbolici della transumanza molto vicini geograficamente o storicamente alla […]

Settembre, andiamo. È tempo di migrare

P

I pastori. Anno 1910. Foto: Archivio Cav. Giovanni Paglione Con l’arrivo del mese di settembre, i pastori capracottesi salutavano le proprie famiglie per recarsi in Puglia al seguito delle greggi transumanti. L’addio, secondo la tradizione, avveniva presso la chiesetta della Madonna di Loreto. Pubblichiamo per l’occasione la celebre lirica “I Pastori” del poeta Gabriele D’Annunzio […]

Me ne vuogli’ ì a Capracotta

Una canzone dei pastori della transumanza ricordata e segnalata da Maria Delli Quadri:   Me ne vuogli’ ì a Capracotta, me la vuoglie truvà na brutta fatta, basta ca  è bona pe’ la notte, ca ru iuorne la chiude dendr’a l’arca. L’ belle so’ de Scanne e de Frattura uocchie nerille de la Valle scura, e […]

Capracotta ieri, oggi, domani…

Capracotta ieri Luglio 1964: comincia la prima estate, a Capracotta, della mia nuova vita da coniugata. All’epoca le case erano ancora piene di gente, i negozi di alimentari numerosi e frequentati; c’erano latterie, rivendite di vino, allevamenti di mucche, pecore e cavalli, sarte bravissime, ricamatrici, calzolai rinomati, agricoltura praticata su larga scala con coltivazione di lenticchie, […]

Di Nucci: i figli di Nuccio, san Sebastiano e la Controriforma a Capracotta

La famiglia del pastore Carmine di Nuccio nel Catasto Onciario del 1743 Secondo le regole generali della cognomastica italiana, il cognome “Di Nucci” è un patronimico e significa “i figli di Nuccio”. La preposizione “Di” indica una discendenza. Nuccio è, invece, un ipocoristico aferetico, cioè un raccorciamento (ipocoristico) per eliminazione di suoni all’inizio di una […]