Bevitori e vino nella cultura popolare capracottese

Un fiasco di vino e una pagnotta di pane (nu panon). In questa foto, scattata nell’inverno del 1938, si vede bene il senso di solidarietà tra capracottesi nelle difficoltà… Trè pì le vine t’arrèca: te fa puòrche, pazze e poèta: tre “pì” il vino ti procura: ti fa diventare porco, pazzo e poeta. Una forte […]

Un medico condotto a Capracotta: Durante Antonarelli (1915-1993)

Il dottor Antonarelli con la moglie Pina e i figli Michele, Enzo e Massimo su una panchina della villa comunale nel 1954 La sua famiglia era così composta: la moglie Pina de Paola (1920/2009), i figli Michele (1946) ed Enzo (1949) nati a Lupara, Massimo (1953) e Marcello (1956) nati a Capracotta e Maria Teresa […]

Taccuino Capracottese. Da “Momento sera” del 9 gennaio 1954

Capracotta, Corso Sant’Antonio. Foto: Cav. Giovanni Paglione Quando quassù cade la neve, è un’altra cosa. Bisogna starci, bisogna vedere. E’ uno spettacolo interessante, è bello. Anche perché la neve di quassù è diversa ..…. E’ Neve (con la N maiuscola). E’ una neve superiore, una neve aristocratica: è la Neve. Giù il cappello, amici lettori, […]