Lisbona e Londra nel pennello di Enzo Di Rienzo

C’è un sottile filo, o meglio tratto di pennello, che lega Lisbona e Londra, rispettivamente, capitale del Portogallo e del Regno Unito. Il nostro compaesano Enzo Di Rienzo, con l’hobby della pittura, ha realizzato, negli ultimi anni, due bellissimi dipinti (olio su tela, 50×70 cm) che colgono un aspetto caratteristico della vita quotidiana delle due […]

Gli abiti della sartoria “Il punto di riferimento” di Ida Di Lullo conquistano la “Spring in art and Fashion” a Frascati

Gli abiti della stilista capracottese Ida Di Lullo sono stati i protagonisti della seconda edizione dell’evento di alta moda “Spring in art and fashion”, organizzato dall’agenzia “Glamour Fashion Queen” di Stefania Appugliese presso le Scuderie Aldobrandini a Frascati. Ida Di Lullo ha fatto sfilare undici abiti, realizzati dalla sartoria di famiglia “Il punto di riferimento”, […]

L’Ultima Cena della Chiesa Madre di Capracotta

Nei giorni scorsi, il nostro amico Franco Valente, importante architetto e illustre storico dell’arte molisano (di origini capracottesi!!!), notava giustamente sui propri canali social che «rappresentare l’Ultima Cena è stata una delle massime aspirazioni degli artisti». Anche nella Chiesa Madre di Capracotta, intitolata a santa Maria in Cielo Assunta, più precisamente nel coro dietro l’altare […]

La Natività “bizantina” di piazza Falconi

Vorrei spiegare che la Natività esposta a Capracotta, in piazza Falconi, è di ispirazione bizantina. Caratteristiche di tale stile artistico sono la fissità e solennità delle immagini; ciò si spiega con il fatto che esse derivano da un’immagine sacra tipica dell’Oriente: l’icona. L’icona è, per la cultura orientale, l’immagine vera ed autentica della realtà divina: […]

Chiesa Madre: la battaglia di Lepanto del pittore capracottese Leo Paglione

Il 7 ottobre, festa della Madonna del Rosario, la Chiesa cattolica celebra la vittoria della flotta cristiana della Lega Santa su quella musulmana nella battaglia di Lepanto, avvenuta il 7 ottobre del 1571 nelle acque dell’omonima cittadina greca. I combattenti cristiani attribuirono il successo all’intercessione della Vergine Maria che avevano invocato recitando il Rosario prima dello […]

La torre sparita che si chiama desiderio

Da Capracotta si può vedere anche il mare. Basta andare su Monte Campo in una giornata limpida e con un po’ di buona volontà riesci a vedere anche la costa da cui comincia l’Oriente. Più difficile è vedere ciò che non c’è più. Ha provato a farcelo vedere questa estate Cesare Di Bucci con la […]

Il gruppo scultoreo del battesimo di Gesù di Luigi Guacci

Nella chiesa di san Giovanni a Capracotta c’è un piccolo gioiello d’arte realizzato da un importante artista pugliese: il gruppo scultoreo che rappresenta il Battista nell’atto di battezzare Cristo di Luigi Guacci. La rappresentazione segue canoni piuttosto tradizionali, connessi alla Resurrezione, con un’eccezione. Giovanni Battista ha una veste logora sormontata da una tunica rossa, simbolo […]

“I segni della guerra” nell’arte di Carmelo Costa

Il disegno fa riferimento alla guerra in corso tra Russia e Ucraina. La guerra è un conflitto tra Stati, a prescindere dalle cause, le conseguenze ricadono sempre sulle persone, causandone ferite sia fisiche che morali. Attraverso la signora anziana, ho voluto mettere in evidenza le ferite psicologiche, rappresentando quindi il soggetto con una profonda tristezza, […]

L’acquasantiera a “conchiglia” della chiesa di san Giovanni Battista a Capracotta

Se volete ammirare una splendida conchiglia non dovete andare al mare ma nella chiesa di san Giovanni Battista a Capracotta. Appena si varca il portone di ingresso, infatti, ci si imbatte in una acquasantiera in pietra a forma di valva di conchiglia. Non è un caso. L’acquasantiera è un recipiente che, collocato all’ingresso di una […]

Chiamarsi Agostino a Capracotta

Il medaglione in stucco di S.Agostino “cardioforo” nella Chiesa Madre di Capracotta A Capracotta il fratello di mio Nonno si chiamava Agostino. Agostino Santilli. Agostino a Capracotta era (ed è ancora) un nome abbastanza consueto. Sembra che stia dicendo una cosa piuttosto banale. Perciò mi sento in dovere di dare una giustificazione a queste considerazioni […]