Chiesa Madre: la battaglia di Lepanto del pittore capracottese Leo Paglione

Il 7 ottobre, festa della Madonna del Rosario, la Chiesa cattolica celebra la vittoria della flotta cristiana della Lega Santa su quella musulmana nella battaglia di Lepanto, avvenuta il 7 ottobre del 1571 nelle acque dell’omonima cittadina greca. I combattenti cristiani attribuirono il successo all’intercessione della Vergine Maria che avevano invocato recitando il Rosario prima dello […]

“Lə Vəsciolə”: il nome in dialetto di una mlattia sempre attuale

Cimentandomi, come faccio abitualmente, con il quiz fotografico a risposta multipla della famosa rivista di Medicina “New England Journal of Medicine” (N.E.J.M.) (1), non pensavo di imbattermi in una immagine che ritenevo ormai anacronistica; non ho avuto comunque esitazione nella risposta perché si trattava di un caso di cosiddetto “Eritema da fuoco” (“Eritema ab igne”) […]

San Francesco e il francescanesimo a Capracotta

La predicazione di san Francesco attecchisce subito nell’animo profondamente religioso dei Capracottesi. Nel decimo Capitolo generale di Assisi, nel 1230, frate Daniele da Capracotta viene nominato Primo Ministro della neonata Provincia francescana di Sant’Angelo, comprendente la Capitanata e il Molise. Questa notizia è contenuta nella raccolta del cronista cinquecentesco Marco da Lisbona. Siamo agli albori […]

San Michele Arcangelo a Capracotta

L’altare di san Michele Arcangelo nella Chiesa Madre L’elmetto da guerriero sul capo, la corazza sul petto, lo sguardo fiero rivolto verso il basso, una catena nella mano sinistra con cui tiene stretto il dragone e una spada nella mano destra con la quale è pronto ad infilzarlo. È la statua dell’Arcangelo Michele nella Chiesa […]

Un “otto settembre” di tanti anni fa

Festa della Madonna di Loreto (2008). Foto: Paolo Dell’Armi Diverso tempo fa mi vantavo di dire, sebbene fossi uno dei tanti “capracottesi erranti”, che non ero mai mancato alla festa triennale dell’Otto Settembre; ora, purtroppo, ci siamo un po’ dovuti abituare alla sua sospensione e temo che per me, dopo il Covid, si aggiungano altre […]

Tornare a Capracotta: un’emozione indescrivibile

Panorama di Capracotta. Foto: Ida Carnevale Del tutto imprevedibilmente, dopo tanto tempo per i numerosi impedimenti e la patologia invalidante di mia moglie Anna, sono riuscito finalmente a tornare a Capracotta: e mi auguro di poterci restare almeno qualche settimana o anche più essendo purtroppo escludibile, per mille ragioni, che possiamo risiedervi stabilmente come avrei […]

L’Assunta “tizianesca” di padre Agostino Caputi nella Chiesa Madre di Capracotta

Sul muro di destra della Cappella della Visitazione, all’interno della Chiesa Madre, si può ammirare un suggestivo e maestoso dipinto del pittore padre Agostino Caputi che rappresenta l’Assunzione della Vergine Maria in Cielo. In verità, si tratta di una copia parziale della famosa pala dell’Assunta realizzata dal pittore veneto Tiziano Vecellio, databile al 1516-18, per […]

L’estate a Capracotta: un piacevole ricordo

Monte Campo da Corso sant'Antonio. Foto: Marco Di Branco

Monte Campo da Corso sant’Antonio. Foto: Marco Di Branco Ho avuto modo in altre occasioni, di affermare come le estati trascorse a Capracotta, rappresentassero per me, il massimo della libertà. Vivendo a Roma, erano veramente poche le occasioni per poter uscire la sera: impensabile che ciò potesse avvenire senza essere accompagnati da una persona adulta. […]

La festa di sant’Anna a Capracotta

La statua di sant’Anna nella Chiesa Madre Il 26 luglio la Chiesa Cattolica venera sant’Anna, moglie di Gioacchino e madre della Vergine Maria. A Capracotta, il culto è portato avanti da oltre 100 anni dalle famiglie Di Tella e Mendozzi con una festa che coinvolge l’intera comunità. La festa nasce nel lontano 1919 quando Carmela […]

Quelle interminabili partite a biliardino nel bar di Bernardo Santilli…

La giornata si sviluppava d’estate a Capracotta tra vari giochi nelle vicinanze di casa, del quartiere, alla villa, al campo sportivo e a giocare a biliardino nel bar di Bernardo Santilli in piazza Falconi vicino lo Sci Club. Passavamo pomeriggi interi a giocare con sole 20 lire (il costo di una partita): il trucco, tramandato di […]