CapracottaCammina, restaurata la baita della Piana del Monte sul Monte Capraro

«Nei giorni scorsi diversi volontari del gruppo “Capracotta cammina” hanno sistemato e restaurato la Baita della Piana del Monte, situata in prossimità della stazione di arrivo della seggiovia di Monte Capraro. A loro va la gratitudine sincera dell’Amministrazione comunale per la generosità e per il forte senso di appartenenza dimostrato nei confronti del nostro amato […]

Artisti in mostra: Beatrice Mastrodonato

Il 10 agosto abbiamo inaugurato una mostra pittorica con opere di artisti capracottesi nei locali della famiglia Potena sul corso Sant’Antonio. La mostra resterà aperta fino al prossimo 21 agosto. Beatrice Mastrodonato espone quattro opere a gessetto e un olio su tela. Il mio amore per Capracotta nasce diversi anni fa, quando mi trovai a […]

Gli eroi dei nostri sentieri: gli escursionisti del gruppo “CapracottaCammina”

Se, in questi giorni, percorrendo i sentieri di Capracotta vi imbattete in un gruppo di baldi giovanotti dai capelli brizzolati con uno zainetto sulle spalle e pennelli in mano salutateli con un sorriso. Stanno lavorando per voi. Sono gli instancabili eroi delle nostre montagne. Sono gli escursionisti del gruppo “CapracottaCammina”. Insieme ad alcuni volontari, stanno […]

L’eremo di san Giovanni Battista sul Monte Capraro

Sulla vetta di Monte Capraro sono visibili i resti di un eremo benedettino medievale intitolato a san Giovanni Battista. L’edificio religioso è menzionato per la prima volta in un documento notarile del 1040. In quell’anno, Gualtiero Borrello, signore di Agnone e di tutte le sue pertinenze (tra cui Capracotta), dona al monastero benedettino di San […]

Andavo alla… “posta”

In questi ultimi anni nei quali, come ho già detto, mi fanno compagnia solo i ricordi, ho ripensato spesso a uno dei passatempi preferiti del mio passato e che talora rivivo anche in sogno: la caccia, cui mi sono un po’ dedicato fin da giovanissimo, quasi sempre a Capracotta e soprattutto nel periodo estivo- autunnale. […]

Siamo nati in un paese…

Riceviamo e pubblichiamo il discorso tenuto da Vincenzo Potena in occasione della riunione dei compaesani della classe d’età del 1927 svoltasi il 5 settembre del 1987 a Capracotta Non ero certo di partecipare a questa riunione. Non solo motivi di lavoro impedivano- in un primo momento- la mia presenza ma anche un diffuso scetticismo ed […]

Capracotta sempre in cima ai miei pensieri

Che Capracotta esistesse già in epoca normanna si ricava dal Catalogo dei Baroni normanni perché Gualterius Bodanus teneva il feudo di “Crapram Coctam” per conto di Guillelmo di Agnone, fornendo perciò due militi e due servienti all’esercito. Il nome del paese ha sempre creato curiosità e nessuno è disposto a scostarsi dalla tradizione popolare che […]

Una gita a Capracotta

Sulla linea ferroviaria Carpinone-Castel di Sangro si scese alla stazione di Carovilli, distante meno d’un chilometro dall’abitato, il quale si svolge in pendio sul declivio settentrionale del monte Ferrante. Una comoda e grande vettura automobilistica era pronta, e si partì alla volta di Capracotta. Attraversando l’altipiano di Carovilli, verso nord-ovest la strada s’interna in estesi […]

Un ballo sul prato

Pendici di Monte Capraro: otto coppie ballano al centro del prato, qualche galantuomo con moglie e figli assiste alle danze all’ombra di un grande albero. Sullo sfondo, l’aspra mole di Monte Campo e, nel centro, alcune case di Capracotta. La foto è stata scattata nell’estate del 1937 e ci tramanda uno dei passatempi più amati […]

Capracotta dalla vetta di Monte Capraro (1905)

Questa foto, diventata la prima cartolina illustrata a noi nota, fu spedita dall’autore, Giovanni Paglione, all’egregio signor Giuseppe (il cognome è illeggibile), ragioniere di Agnone. Sono chiaramente visibili sul retro l’annullo postale datato 8 giugno 1905 e l’affrancatura di 2 centesimi. Nel campo coltivato davanti la chiesa della Madonna di Loreto c’è la sua firma e […]